COME TINTEGGIARE CASA CON LA TECNICA DEL COLORE A CALCE

Un effetto decorativo molto usato nella tinteggiatura delle pareti è quello del colore a calce, una tecnica originale ed estremamente facile da realizzare che puoi effettuare senza l’aiuto di un tecnico specializzato.
Questa tecnica consiste nella stesura di un primo strato di vernice, a base chiara, e poi di una seconda mano, data in maniera irregolare, in modo da lasciar trasparire lo strato sottostante.

Nel colore a calce tradizionale, la seconda passata veniva stesa applicando della tempera o della pittura ad olio mentre oggi si usa una pittura ad emulsione opaca mescolata con una vernice trasparente ad acqua.

Se vuoi decorare con il colore a calce una superficie piuttosto estesa è meglio impiegare tinte tenui, poiché risultano meno stancanti, invece su pareti più piccole utilizza sfumature scure: servono a creare effetti di contrasto.

Stendi la base sulla parete e lascia asciugare, nel frattempo prepara il colore mescolando una parte di emulsione opaca e quattro parti di vernice trasparente. Eseguendo pennellate irregolari copri una zona di 1 mq e poi picchietta con la punta della setole il colore appena steso e ancora fresco, prosegui in questo modo lavorando per piccole superfici di 1 mq fino al completamento di tutta la parete. Una volta che questa prima fase è terminata, a colore asciutto, applica una seconda mano ripetendo l’effetto picchiettato. Anche quando la seconda mano è asciutta applica una vernice opaca chiara per rendere lavabile e resistente la superficie.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *